LETTERING (per principianti) #2 | Come simulare un font a mano libera

Sono sempre stata ossessionata dalla scrittura a mano libera, lo avrete letto anche nel post precedente dove vi introduco il lettering per principianti.
Mi è sempre piaciuto trovare sempre nuovi font online per personalizzare in maniera sempre diversa cartoline, poster, bigliettini e quant'altro da stampare. 

Un'altra delle cose che mi piace è riuscire a riprodurre a mano libera, nella mia agenda o nei miei appunti, i font che mi piacciono nella maniera più precisa e pulita possibile.

Ma come fare ad imparare quando proprio non riusciamo a tenere la mano ferma???

Oggi vi svelo un piccolo trucco per allenarsi a simulare a mano libera i font che più ci piacciono.

Avrete sicuramente nel vostro computer un programma di scrittura, altrimenti potete scaricarne uno open source come Open Office. Per questo tutorial ho utilizzato Word di Microsoft Office 365.

Aprite un foglio A4 vuoto e riempitelo con i caratteri dell'alfabeto maiuscoli e minuscoli, inserite anche numeri e simboli se desiderate imparare a riprodurre anche quelli. Adesso vi suggerisco di scegliere una certa dimensione, io come vedete ho impostato 38 pt per un font e poco più per un altro (dipende da ciascun font). Sarà meglio per le prime volte, in seguito potrete rimpicciolirne le dimensioni se vorrete. Regolate l'interlinea in modo da lasciarvi abbastanza spazio tra una riga e l'altra (magari potete utilizzare quello spazio per riprodurre ciascun carattere senza un aiuto sotto...). Infine scegliete un colore grigio chiaro perchè quello che andrete a fare sarà scriverci sopra!





Naturalmente la parte più interessante sta nello scegliere un font particolare e che ci piaccia, che ci riesca difficile riprodurre.
Nelle foto qui in alto avete visto una cattura dello schermo in cui utilizzo una volta il celebre font Times New Roman, un'altra volta un font che si chiama Bromello, il cui autore è Alit Suarnegara, e che ho trovato su un sito molto utile:
(gli altri font di Alit su dafont.com tra cui Bromello li potete trovare qui)

Una volta che abbiamo creato la nostra pagina possiamo stamparla quante volte vogliamo e cominciare a scriverci sopra, ricalcando le lettere con l'adeguato pennarello. Non tutti i font infatti hanno sempre lo stesso spessore per tutta la lunghezza del tratto. Prendendo ad esempio Bromello, questo sarà interessante ricalcarlo con un pennarello da Hand Lettering (pennelli/pen brush e simili) proprio perchè le estremità vanno sempre rastremandosi, alcuni tratti sono spessi, altri sono sottili. 
Altri font potranno invece essere ricalcati con penne a sfera, pennarelli o markers a seconda del loro spessore. 

Stampiamo le pagine con i font che vogliamo imparare a riprodurre
Scegliamo la penna più idonea al font
Ricalchiamo i caratteri in grigio, provando diverse penne se il risultato non ci soddisfa
Possiamo utilizzare lo spazio vuoto ottenuto regolando l'interlinea per fare pratica
Ora che abbiamo imparato a simulare i font che ci piacciono il passo successivo è trovare il nostro stile e creare il nostro font personale. Non è infatti il caso di utilizzare la creatività degli altri, soprattutto se a scopi commerciali! Rispettiamo il lavoro degli altri e usiamolo solo per imparare qualcosa in più. Io infatti, con questo semplice metodo, sto cercando di correggere la mia scrittura, definita da alcuni miei amici "un po' troppo a palla", imparando a simulare dei font sottili e allungati.


Come possiamo creare il nostro font personale e digitalizzarlo per poi poterlo caricare sul nostro computer e vederlo stampato? 

Lo vedremo un'altra volta!

Chiora
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...