TUTORIAL #4 | Candele DIY da usare come segnaposto per Pasqua


Anni fa mi frullava per la testa l'idea di utilizzare la paraffina che conserva le più comuni provole dolci che si trovano al supermercato per creare delle candele...
Ebbene si, ne ho raccolta una certa quantità e l'ho fatto:
ho realizzato delle candele con la paraffina della provoletta!!!
Lo so, sembra un'assurdità. 
Soprattutto quando in casa ti vedono mettere da parte i resti della provola manco fossi Gollum de "Il Signore degli anelli" col suo tesssoro e naturalmente, come è giusto che sia, ti prendono per pazza.
Ma io dovevo provare e vi posso dire che l'esperimento è riuscito.
Del resto viviamo in un'epoca in cui l'eco-sostenibilità è l'unica nostra salvezza e se riusciamo a riciclare persino la paraffina che avvolge la provoletta io mi sento anche meno in colpa!

Ma bando alle ciance, vediamo come possiamo realizzare in casa delle candele senza andare a comprare la paraffina al negozio di hobbistica.

Candele DIY

 Cosa serve:

una buona quantità di paraffina (quella che rubate dalla provoletta in frigo e che altrimenti buttereste) | formine di metallo o di silicone che non utilizzate per gli alimenti | stoppini per candele | pastelli a cera o colorante | olio profumato

Procedimento:

Posizionate le formine metalliche su un piano e rivestitele sotto e ai lati di carta stagnola, per evitare possibili fuoriuscite di cera.
[Se utilizzate degli stampi di silicone questo passaggio potete saltarlo]

Procedete a riscaldare dell'acqua in una pentola e, in un pentolino più piccolo, non a contatto con l'aqua sottostante, mettere la paraffina a sciogliersi a bagnomaria. Unite dei pezzettini di pastello a cera del colore che preferite o, in alternativa, del colorante liquido o in polvere. 
Mescolate con un cucchiaio. 
[N.B.: Tutti gli utensili che utilizzerete non vanno utilizzati successivamente con i cibi!]

Ricordate di unire qualche goccia di olio profumato se volete che la vostra candela sia profumata.
[Se non volete unire l'olio profumato non ci fa niente...no, non si sprigionerà odore di provola, tranquilli!!]
Prima di colare la cera calda negli stampini ricordate di inserire lo stoppino.
Per quanto riguarda lo stoppino purtroppo non ho alcuna foto. Mi sono servita di uno stuzzicadenti per tenerlo su, posizionandolo al centro dello stampino e poggiandolo ai bordi di questo.

A questo punto, stando attenti a non ustionarvi, colate la cera negli stampini e lasciate asciugare diverse ore.
Tastate col dito di tanto in tanto per vedere se la cera si è indurita.
Una volta dura potrete estrarre le candeline dagli stampi e confezionare come preferite!
Io le ho messe in dei sacchetti di plastica avvolte da una paglietta colorata e le ho in parte regalate, in parte usate come segnaposto.
...e per questa Pasqua è tutto!
Spero che questo articolo vi possa esser stato utile o d'ispirazione 😊

Alla prossima creazione!
Chiora
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...